Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui:HomeNotizieMonitoraggio dell’habitat (1150*) Lagune Costiere dopo gli interventi di immissione d’acqua dolce

Monitoraggio dell’habitat (1150*) Lagune Costiere dopo gli interventi di immissione d’acqua dolce

16/07/2020

A seguito dell’ultimazione del primo stralcio dell’opera morfologica e dell’opera idraulica, con conseguente inizio dell’immissione di acqua dolce in laguna avvenuta il 20 maggio scorso, sono riprese le attività di monitoraggio dell’habitat lagunare, della vegetazione e dell’avifauna del progetto Life Lagoon Refresh. Tutti i monitoraggi stanno quindi ripartendo, con lo scopo di ottenere dati ed informazioni utili alla verifica del raggiungimento degli obiettivi di progetto.

Alcune delle attività previste per il monitoraggio dell’habitat Lagune Costiere (1150*) non si sono mai interrotte, in particolare, le attività inerenti il controllo della salinità e lo stato delle comunità biologiche, come macrofite e macrozoobenthos, sono proseguite anche durante le attività di cantiere. A giugno 2020 hanno ripreso, invece, le attività di monitoraggio dell’acqua e del sedimento, della biodiversità e dello stato ecologico delle comunità ittiche e delle specie di interesse commerciale.  ISPRA e Università Ca’ Foscari di Venezia, proseguiranno con le attività di campo fino al 2021. Nel frattempo nei laboratori, i ricercatori e tecnici dei due Enti di Ricerca stanno già analizzando i primi campioni raccolti per verificare i valori dei parametri chimico-fisici dell’acqua. I dati di salinità sono monitorati giornalmente per la verifica dell’effetto dell’immissione di acqua dolce. Nuovi aggiornamenti sullo stato dell’Habitat Lagunare si avranno, infine, a seguito dei trapianti delle zolle di canneto, che si stanno effettuando proprio in questi mesi.